Vai al contenuto

Musei nelle Marche: quali vedere in vacanza durante un giorno di pioggia

Che tu stia pianificando una vacanza nelle Marche in piena estate o magari in bassa stagione non temere, oltre alla spiaggia la zona offre tantissimo anche dal punto di vista culturale. I musei nelle diverse località non mancano e hanno davvero tantissimo da raccontare, tanto da riuscire a conquistare anche i più piccoli. Perfetti da schedulare in una giornata di pioggia, ma non solo, i musei romagnoli offrono opportunità infinite per poter imparare nuove curiosità sul cinema, sui personaggi storici della regione, sull’archeologia, sui fondali marini e molto altro ancora… insomma, sei pronto ad unire un po’ di cultura al tuo viaggio nelle Marche?

Quando si visita la splendida regione delle Marche, non si può fare a meno di notare la ricchezza del suo panorama museale: con quasi 400 istituti, sia pubblici che privati, suddivisi in diverse tipologie, la regione offre un’esperienza culturale unica. 

Prenotando un residence potrai alternare vita da spiaggia a trekking ed esplorazione dei musei: se vuoi risparmiare scegli un residence a Gabicce Mare tra quelli presenti sul sito hotelgabicce.info dove potrai trovare i prezzi più convenienti del mercato. 

Museo della Ceramica di Pesaro

Dopo aver scoperto quali sono i musei dell’Emilia Romagna da non perdere, dedichiamoci insieme alle Marche. Il primo che vogliamo farti conoscere è il Museo della Ceramica di Pesaro è un vero e proprio tesoro per gli amanti dell’arte e della storia. Situato nel cuore della città, racchiude una vasta collezione di ceramiche che abbracciano un arco temporale di secoli. Le opere esposte includono manufatti di diverse epoche, stili e provenienze, offrendo un’affascinante panoramica sulla tradizione ceramica marchigiana.

Cosa vedere

  • La sezione dedicata alla ceramica rinascimentale, con opere di maestri come Andrea della Robbia e Giovanni della Robbia.
  • La sala delle maioliche, che presenta una vasta gamma di pezzi decorati in stile rinascimentale e barocco.
  • Il laboratorio didattico, dove è possibile apprendere le tecniche di lavorazione della ceramica attraverso dimostrazioni pratiche.

Museo Civico di Palazzo Mosca

Situato nel centro storico di Pesaro, il Museo Civico di Palazzo Mosca è un gioiello architettonico che ospita una straordinaria collezione di opere d’arte e reperti storici. Il palazzo stesso, costruito nel XVI secolo, offre un’atmosfera unica per esplorare le diverse esposizioni.

Cosa vedere

  • La Pinacoteca, che presenta dipinti di artisti locali e nazionali, tra cui Giovanni Bellini, Tintoretto e Guido Reni.
  • La sezione archeologica, che offre una panoramica sulla storia antica della regione, con reperti risalenti all’epoca romana.
  • Il Teatro della Fortuna, annesso al museo, che ospita spettacoli teatrali, concerti e eventi culturali.

Museo Diocesano di Urbino

Ubicato all’interno del suggestivo complesso del Duomo di Urbino, il Museo Diocesano è un luogo imperdibile per gli appassionati di arte sacra e religiosa. La sua collezione comprende opere provenienti da diverse chiese e monasteri della regione, offrendo un’intensa immersione nella spiritualità e nell’arte religiosa delle Marche.

Cosa vedere

  • La collezione di dipinti e sculture medievali, con opere di artisti come Paolo Uccello e Luca della Robbia.
  • Gli affreschi provenienti dal monastero di Santa Chiara, che narrano episodi della vita di San Francesco.
  • La sezione dedicata all’oreficeria sacra, con reliquiari, calici e croci preziose.

Museo del Balì a Mondavio

Spostandoci nella pittoresca cittadina di Mondavio, troviamo il Museo del Balì, un’istituzione unica che celebra la storia militare e i castelli medievali delle Marche. Questo museo interattivo è perfetto per i visitatori di tutte le età, con esposizioni coinvolgenti che ripercorrono le antiche battaglie e l’arte della guerra.

Cosa vedere

  • Le armature e le armi antiche, che testimoniano l’evoluzione delle tattiche e delle tecnologie militari nel corso dei secoli.
  • Le ricostruzioni in scala dei castelli medievali marchigiani, che ti faranno sentire catapultato indietro nel tempo.
  • Le simulazioni interattive, che ti permetteranno di sperimentare la vita di un cavaliere medievale.

Museo del Merletto a Offida

Infine, ci dirigiamo verso Offida per scoprire il Museo del Merletto, un luogo dedicato alla preziosa arte del merletto. Questo museo offre un’opportunità unica per conoscere l’antica tradizione del merletto a tombolo delle Marche e ammirare le abili mani delle artigiane locali all’opera.

Cosa vedere

  • Le esposizioni di merletti antichi, con pezzi raffinati e dettagliati che mostrano la maestria delle merlettaie marchigiane.
  • Le dimostrazioni dal vivo, durante le quali potrai assistere alle abili artigiane che creano meravigliosi merletti sotto i tuoi occhi.
  • Il laboratorio interattivo, dove potrai provare tu stesso a creare il tuo piccolo merletto sotto la guida esperta delle merlettaie.